Blenofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della viscosità e delle cose di consistenza viscosa.

Coloro che patiscono questa condizione di solito temono il fango, l’albume dell’uovo, gli animali come i pesci, i serpi, le chiocciole o le lumache, di toccare sostanze viscosa o sentirle sul loro corpo. Pensano che questa sostanza può arrivare a soffocarli. La fobia è attribuita a cattivi incidenti in passato con una sostanza di queste caratteristiche, e produce i risaputi effetti di ansietà (respiro ansimante, sudore, nervosismo, ecc.). Il ricupero è basato sul riassicurare progressivamente la fiducia del paziente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>