Archivio Blog

Obesofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di ingrassare o di aumentare di peso. E’ conosciuta anche come pocrescofobia. Questa paura di essere grassi normalmente è accompagnata da qualche disordine alimentare, quale l’anoressia. È perciò molto importante che

Oclofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della folla e degli affollamenti. E’ conosciuta anche come demofobia o enoclofobia (vedere).

Ocofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei veicoli. Quelle persone che soffrono di questo disordine sentono paura delle automobili e di altri veicoli. Per esempio, sono convinti che soffriranno un incidente (persino se non sono soliti guidare).

Octofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della forma del numero 8. Si tratta di un caso specifico di numerofobia (Paura dei numeri), come anche la triscadecafobia (paura del numero 13). L’origine di questo termine proviene dal greco

Odinofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di sentire dolore. E’ conosciuta anche come odinefobia o algofobia.

Odontofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei denti o della chirurgia dentale. Si veda dentofobia.

Oenofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei vini.

Ofidiofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle serpi. Questa fobia delle serpi è chiamata in termini più herpetofobia (paura dei rettili). È una delle fobie più comuni, specialmente tra quelle che si trovano nel gruppo della zoofobia

Oftalmofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere guardato o di essere fissato. E’ conosciuta anche come eskopofobia o scoptofobia. Non si tratta di una paura comune, però per quelli che la patiscono è molto severa. Se

Oicofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei dintorni della propria casa.