Autofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere da solo, oppure la paura di se stesso.

Si tratta di una senso anormale e persistente di solitudine, di essere da solo. Coloro che patiscono questa fobia soffrono benché possano rendersi conto che trovarsi da solo non suppone alcuna minaccia. Possono preoccuparsi per non essere amati perché sono ignorati. Allo stesso modo, possono anche manifestare timore per gli estranei, per i rumori di origine sconosciuta, o la possibilità di avere un problema di salute.
Si denomina autofobia anche la paura irrazionale a se stesso, un intenso terrore che non ha fondamento.
Molte persone con autofobia sviluppano rapporti di coppia codipendenti, che non producono felicità ma sofferenza, come forma di evitare la solitudine.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*