Archivio Blog

Bibliofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei libri. Questo termine può esser usato, non in quanto il suo valore di fobia propriamente detto, ma per significare un’avversione alla lettura (ciò che qualsiasi alunno può sperimentare a scuola

Blenofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della viscosità e delle cose di consistenza viscosa. Coloro che patiscono questa condizione di solito temono il fango, l’albume dell’uovo, gli animali come i pesci, i serpi, le chiocciole o le

Bogifobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dell’uomo nero (in inglese, “Bogeyman”), oppure degli gnomi e degli spettri.

Bolsefobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei bolscevichi e dei comunisti in genere.

Botanofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle piante, alberi e fiori. Questo timore di ogni tipo di piante, siano da interno o da esterno. può scattare, nei casi più severi, perfino dall’immagine delle piante in televisione o

Bromidrosifobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dell’odore corporeo proprio o degli altri. E’ conosciuta anche come bromidrofobia.

Brontofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei fulmini e dei tuoni delle tormente. Le persone che ne soffrono soffriranno anche de si rendano conto del fatto che i tuoni non costituiscono una minaccia verso la loro integrità

Bufonofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei rospi. Questa fobia è molto comune in bambini ma ne soffrono anche alcuni adulti. Tendono a pensare che i rospi cresceranno e possono arrivare a divorarli. Quando la persona affetta