Eliofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del Sole.
Per iniziare, il termine eliofobia non sempre si usa come “Paura del sole o dei raggi solari” propriamente detto, ma può fare anche riferimento a una sensibilità eccessiva alla luce del sole (simile alla fotofobia).
L’eliofobia è un problema che affligge a centinaia di persone solamente negli USA, ma che soffre anche di mancanza di legittima ricerca. Il Centro di Salute del Pacifico ha suggerito che molte persone si mantengono a distanza dal sole per via della paura crescente a sviluppare cancro alla pelle. Questo non è tecnicamente eliofobia, ma semplicemente una soluzione infondata e illogica. Altresì, alcune condizioni mediche come il keratoconus (che è un disordine oculare che risulta in una sensibilità ottica estrema alla luce del sole e alle luci brillanti) e la Porfirio cutanea tarda, che una ipersensibilizzazione della pelle alla luce solare al punto di causare ampolle, possono sfociare in eliofobia.
Vista che l’eliofobia forza le loro vittime a restare negli interni, questa fobia causa problemi di deficienza di vitamina D. Questo può correggersi prendendo supplementi di vitamina D o bevendo latte con aggiunta della vitamina.
Nella letteratura moderna, l’eliofobia è una caratteristica attribuita ai vampiri, in cui si mostra che essi hanno un’avversione completa al sole (Nosferatu fu il primo che la nomina una caratteristica dei vampiri). Questa eliofobia fu considerata un “segno delatore” di streghe, vampiri e demoni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*