Erotofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del amore sessuale o delle domande di indole sessuale.
Questo termine è usato dagli psicologi per descrivere la sessualità nella scala della personalità. Gli erotofobici hanno alti punteggi in una scala che si caratterizza per espressioni di paura e colpa rispetto al sesso. E’ poco probabile che parlino di sesso, hanno più reazioni negative rispetto a materiale sessualmente esplicito e hanno rapporti sessuali con minor frequenza e con meno partner nell tempo. In contrasto esiste l’erotofilia, che si caratterizza perché coloro che la manifestano sono nell’estremo opposto della scala. Esprimono meno colpa per la sessualità, parlano apertamente di sesso e mantengono atteggiamenti positivi rispetto al materiale sessuale. Questa dimensione della personalità si usa per valutare l’apertura rispetto al sesso e alla sessualità. E’ una dimensione importante da misurare per via dei rischi alla salute associati all’educazione sessuale limitata. Ricerche di questa dimensione della personalità hanno evidenziato una correlazione tra punteggi di erotofobia e un uso meno consistente di anticoncezionali e una scarsa conoscenza generale della sessualità umana. Il termine “erotofobia” deriva dal nome del dio greco dell’amore, Eros, e fobia, termine greco per la paura.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*