Filosofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della filosofia.
Questa paura della filosofia può estendersi a qualsiasi tipo di pensiero o idee che possano mettere in questione, sollevare dubbi o portare a dubitare dei propri pensieri o idee che si mantengono nell’assurda credenza che questi sono gli unici che hanno senso. La verità è chesi deve dubitare di ogni cosa, come i filosofi hanno dimostrato lungo la storia. Quelli che mostrano sintomi di filosofobia possono aver acquisito questa condizione come risultato di un contatto insufficiente con altre forme di pensiero o con culture diverse dalla propria. Sono solito adottare abitudini mentali dogmatiche o inflessibili, o unirsi al sempre popolare “culto della stupidità” come risultato. Si noti che nemmeno i filosofi pensatori sono immuni alla filosofobia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*