Luifobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di contrarre sifilide.
Si tratta de una delle tante fobie relazionate con la possibilità di contrarre una determinata malattia (per esempio, leprofobia, carcinofobia, dermatofobia) e che può giungere a far credere ai fobici che veramente hanno contratto quello che temono in questo caso, la sifilide, una malattia di trasmissione sessuale (ETS) cronica e produce ulcere contagiose (ferite aperte) nella pelle e se non è trattata può terminare affettando il sistema nervoso, produrre malattie mentali e finire in morte. Oggi giorno esistono trattamenti a base di penicillina, e un malato può recuperarsi quando la malattia viene trattata nei primi stadii.
E’ raccomandabile prendere precauzioni durante i rapporti sessuali per evitare di contrarre la sifilide e altre ETS. Principalmente, l’uso di preservativi durante i rapporti sessuali genitali, orali e anali diminuisce significativamente i rischi. Tuttavia, chi patisce la fobia avrà timore attivo della malattia persino quando non corra il rischio di infettarsi, e questo può influenzare la sua vita sessuale e diminuire la sua qualità di vita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*