Pedofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei bambini.
Questo termine (che non si deve confondere con pedofilia, la perversione sessuale in cui si desidera i bambini) proviene dal greco “pais” (bambino) e “phobos” (Paura). Coloro che patiscono di pedofobia soffrono episodi di ansietà ancor quando si rendono conto che il loro timore dei bambini o dei neonati non ha fondamento. Quindi allevare bambini o averli intorno gli produce malessere.
Si tratta di un problema che sia pure poco studiato e quasi mai trattato, è la causa di innumerevoli conflitti sociali in genere relazionati con problemi familiari, nella scuola o nel vicinato, molti bambini sono ogni anno vittime di orribili assassini, colpi e crudeltà. Delitti tali sono in genre aggravati da motivi triviali, perché le cause adotte dagli aggresori sono che la vittima stava facendo rumore o manifestando la loro agitazione naturale.
Negli Stati Uniti è nota la crescita della pedofobia sociale. Gli uomini celibi rifiutano di sedersi accanto un bambin negli aerei. A Nuova Cork, una donna fu arrestata solamente perché guardava i bambiini giocare, poiché la legislazione nordamericana vieta oggi la gente di osservare i bambini giocare. Dal 1925, in quel paese, l’assassinio di bambini minori di quattro anni aumentò di sei volte e l’assassinio di ragazzi tra cinque e quattordici anni si è duplicato. Si verificò che la maggior parte sono stati uccisi da adulti e un terzo dai loro genitori. Anche in Nuova Zelanda, negli ultimi vent’anni il numero dei ragazzi uccisi dai loro maggiori aumentò del 58%. È una lamentevole tendenza mondiale.
Le organizzazioni di servizio sociale, i diritti umani e la giustizia sociale hanno affrontato la paura dei bambini per decadi. Le Nazioni Unite hanno creato la Convenzione dei Diritti del Bambino, che implicitamente è disegnata per fare riferimento alla pedofobia fomentando l’equità intergenerazionale tra bambini e adulti.
L’influenza della paura dei bambini nella cultura popolare americana è stata esaminata da analisti critici dei mezzi di comunicazione di massa, che hanno identificato gli effetti della pedofobia sia nei film di Disney come nei film del orrore. Una grande quantità di autori e accademici ha suggerito che la paura popolare e moderna dei bambini di fatto discende dalla corporazione dei mezzi di comunicazione e dalla loro complicità con un cetto di interessi politici ed economici.
Altre fobie focalizzate sull’età sono la efebofobia y la gerontofobia. La pedofobia ha alcuni risultati riconosciuti come essere paternalista e per estensione la discriminazione per ragion di età (in inglese, ageism).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*