Rupofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del sudiciume.

Coloro che patiscono di questa fobia hanno paura del sudiciume e della sporcizia. Si tratta di una fobia ossessiva. Il soggetto che è vittima si lava costantemente (per esempio, lavarsi continuamente le mani) o lava l’ambiente che lo circonda (per esempio, la sua casa).
La rupofobia è un disordine di ansia che rivela, dal punto di vista psicoanalitico, che non siamo capaci di sopportare le nostre carenze, “ombre” secondo Jung, cioè le nostre parti nascoste, delle quali cerchiamo di sbarazzarci col rito della pulizia. Secondo lo psicoanalisi la rupofobia può nascondere un inconfessato rifiuto della sessualità, dello sperma, della mestruazione o della gravidanza, tutti fatti che il soggetto vive in modo conflittuale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*