Hoplofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle armi da fuoco.
Il nome di questa fobia specifica deriva dal greco “hoplon” (arma) e “phobos” (paura), possono essere riferiti a una paura delle armi in genere, o più specificamente delle armi da fuoco.
L’istruttore di armi da fuoco Colonnello Jeff Cooper sostiene di aver coniato la parola nel 1962 per descrivere una “perturbazione mentale caratterizzata dall’avversione irrazionale delle armi”. Disse che “la manifestazione più comune di hoplofobia è l’idea che gli strumenti possiedono una volontà propria, diversa da quella dell’utente (fonte: Wikipedia). Alcuni ammiratori dell’invenzione di Cooper hanno cercato di rendere popolare la controparte dell’hoplofobia come hoplofilia, per esprimere gusto o ammirazione per le armi.
Al di là delle suoi origini e reputazione politica, esiste la possibilità che una persona abbia questa fobia in un senso clinico. Per esempio, un paziente che non ha un’opinione formata sulle leggi o la politica pubblica per sé, che per si terrorizza quando nota l’arma regolamentare che pende dalla cintura di un poliziotto o una fotografia di una carabina o un coltello. La hoplofobia è considerata come una fobia poco comune.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*