Ptisiofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di contrarre la tubercolosi. E’ conosciuta anche come tuberculofobia.
Si tratta di una delle tante fobie relazionate con la possibilità di contrarre una determinata malattia (per esempio, meningitofobia, poliosofobia, o cardiofobia) e che può giungere a far credere ai fobici che veramente hanno contratto ciò che temono (in questo caso, la tubercolosi, malattia infettiva batterica che affetta i polmoni e può essere letale). Sebbene vi sono ancora molti casi, specialmente nei paesi sottosviluppati, si deve dire che attualmente ci sono disponibili vaccini e trattamenti con antibiotici con cui trattare questa malattia. Dinanzi a qualsiasi sintomo, quali febbre o tosse, il fobico crede di aver contratto la malattia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*